In primo piano

13/03/2019
SERVIZIO STAMPE CENTRALI
Garantite condizioni di tutela per i lavoratori coinvolti dalla cessione
La UILCA continua a sostenere che le esternalizzazioni non siano garantiste di virtuosismi aziendali, bensì perdite di professionalità e dispersione di capitale umano
Comunicazione e relazioni esterne
 

In seguito al raggiungimento, nella nottata di ieri, di un’intesa per la definizione dei trattamenti e delle condizioni con le quali i lavoratori – facenti parte del ramo d’azienda “Stampe Centrali di Milano” in capo a UBI Sistemi e Servizi (Gruppo UBI Banca) – verranno “ceduti” alla G.S.D. Gestione Servizi Digitali, la segreteria UILCA Gruppo UBI Banca rilascia la seguente dichiarazione:

«Premesso che la UILCA continua a sostenere che le esternalizzazioni non siano garantiste di virtuosismi aziendali, bensì perdite di professionalità e dispersione di capitale umano, pertanto conferma la sua ferma contrarietà a qualsiasi ipotesi che contenga tali scenari, di fronte tuttavia ad una scelta imprenditoriale che ha condotto verso questa direzione, l’impegno portato avanti dal Sindacato è stato quello di ottenere importanti garanzie in merito alla salvaguardia occupazionale e le migliori condizioni possibili riguardanti i trattamenti normativi ed economici».

Esprimendo soddisfazione per l’accordo raggiunto, la responsabile UILCA Gruppo UBI Banca, Claudia Dabbene, ha inoltre voluto sottolineare:

«gli elementi qualificanti previsti nell’accordo: dal mantenimento tempo per tempo del Contratto nazionale del Credito, alle garanzie di rientro nel Gruppo UBI per dodici anni dalla cessione nel caso venissero meno le condizioni che garantiscono ai lavoratori coinvolti la tenuta occupazionale nella Società cessionaria, così come la conferma delle prerogative previste dall’art.18 L. 300/1970, anche indipendentemente dalle diverse dimensioni aziendali».

 

Rubriche
Promozionale