In primo piano

17/04/2018
AUMENTO DEI COSTI SUI CONTI
Sindacati chiedono verifica sui costi delle consulenze
«Chi vorrebbe minare il rapporto di fiducia con la clientela, compie una scelta ipocrita e miope, oltreché lesiva della dignità dei lavoratori del Gruppo UBI», scrivono i sindacati
Comunicazione e relazioni esterne

Ai sindacati non va proprio giù la comunicazione inviata in questi giorni dell’azienda ai clienti, in cui per giustificare buona parte dei maggiori costi connessi all’attività di gestione dei rapporti per i servizi resi (carte, conti correnti, e così via), viene addotta quale motivazioni la «variazione legata all’incremento del costo del personale». 

Secondo le Organizzazioni sindacali di UBI, le informazioni contenute in questa comunicazione «appaiono chiaramente e volutamente fuorvianti» e non corrispondenti alla realtà; facendo percepire che l’aumento sui costi è conseguente ad un «aumento esponenziale dei livelli retributivi» corrisposti ai lavoratori. 

A questo punto, considerando l’attenzione – condivisa – sul capitolo delle spese, i sindacati ribaltano il focus chiedendo a loro volta una «verifica puntuale dei costi per le consulenze», sicuri che quel momento sarà propizio per approfondire un tema sul quale «l’azienda non ha mai voluto aprire un confronto serio». 

 

 

Rubriche
Promozionale
Comunicazione Sociale