In primo piano

29/01/2018
PREMI FEDELTÀ
Raggiunto l'accordo sui Premi fedeltà
Trattativa caratterizzata da un lungo travaglio: il compromesso è l'estensione del Premio a coloro che maturavano i requisiti entro il 2026, riconoscendo un minimo per chi li raggiungeva successivamente
Comunicazione e relazioni esterne

Nella mattinata di sabato 27 gennaio è stato raggiunto l’Accordo fra Organizzazioni sindacali e Azienda sui “Premi di fedeltà”, istituto legato al raggiungimento di una determinata anzianità di servizio. 

Dopo mesi di lungo confronto e di fronte a una ferma volontà aziendale di voler cancellare drasticamente questa previsione in arco di piano (riconoscere cioè la spettanza prevista solo a coloro che avrebbero maturato gli anni di anzianità entro il 2020), alla fine si è riusciti ad estendere l’arco temporale fino al 2026 compreso e a riconoscere un importo minimo (200 euro) alla platea che avrebbe raggiunto i requisiti dal 2027 a seguire. 

Tutti i riconoscimenti avverranno entro il mese di giugno 2018 e gli accrediti in “conto welfare” saranno fruibili nei 48 mesi successivi. 

 

 

Rubriche
Promozionale
Comunicazione Sociale