In primo piano

11/12/2017
POLITICHE COMMERCIALI
Nessuna tregua tra pressioni commerciali e nuovo modello distributivo
Sindacati invitano Ubi a un cambio di passo: «Questa sarebbe la vera innovazione da perseguire con metodo e passione per far trarre vantaggio ad azienda, clienti e territori»
Comunicazione e relazioni esterne

«Mentre l’anno volge al termine, non si attenuano le pressioni commerciali improprie accompagnate dalle immancabili quanto illegittime richieste di compilazione di report che dovrebbero misurare il progressivo avvicinamento a improbabili “over budget”». Lo scrivono in una nota le Organizzazioni sindacali del Gruppo Ubi. 

In analogia con le migrazioni delle prime due “bridge banks”, riferiscono i sindacati, anche questo «ennesimo cambiamento appare realizzato in maniera affrettata e approssimativa», riferendosi all’avvio del nuovo modello distributivo. 

 

 

Rubriche
Promozionale
Comunicazione Sociale