In primo piano

04/07/2017
CONTRATTO INTEGRATIVO
Gruppo Ubi salva le Bridge Banks, ma scarica il conto sui dipendenti
I sindacati ritengono opportuno che tutti i lavoratori del Gruppo siano a conoscenza su quanto sta emergendo dalle trattative in corso in questi giorni sulla seconda parte del CIA
Comunicazione e relazioni esterne

Come già anticipato e argomentato precedentemente, si sta svolgendo in queste settimane la trattativa per armonizzare la seconda parte del Contratto integrativo aziendale di UBI Banca e UBI Sistemi e Servizi e che, in prospettiva, «riguarderà anche i colleghi delle tre Bridge Banks e delle Società prodotto», scrivono le Organizzazioni sindacali in un comunicato. 

Ma più si entra nel merito dei diversi argomenti, più emerge chiaramente la volontà dell’azienda di «fare “tabula rasa” di diritti storici», faticosamente conquistati negli anni, a dimostrazione di quale sia il percorso che il management intende assumere per “cogliere il vero spirito della SPA”. 

Quello che maggiormente sconcerta è che siano proprio i capitoli che hanno un’elevata valenza sociale a subire un vero e proprio “taglio” drastico. 

Nel frattempo la trattativa prosegue e sugli sviluppi, almeno per ora, regna l’incertezza più assoluta. 

 

 

Rubriche
Promozionale
Comunicazione Sociale